La Risk Adaptive Protection definita da Forcepoint ottimizza la sicurezza dei dati senza inibire la produttività degli utenti

Rachael Lyon
Aprile 16, 2018, 9:00 am CDT

Dynamic Data Protection, la prima soluzione automatizzata in risposta al rischio, sfrutta la potenza delle human-centric behavior analytics per una protezione dei dati più efficace contro le minacce avanzate

MILANO - 17 aprile 2018- Il leader mondiale di sicurezza informatica Forcepoint ha annunciato oggi la prima soluzione di Risk Adaptive Protection del settore, definita anche come Dynamic Data Protection, in risposta alle sfide che i CISO dei settori privati e governativi devono affrontare per bilanciare la sicurezza degli utenti e dei dati con la produttività aziendale.

Le soluzioni legacy per la sicurezza informatica oggi fanno affidamento sul tradizionale blocco delle minacce e sulle valutazioni statiche che non solo introducono la sicurezza come un elemento bloccante nelle transazioni commerciali, ma travolgono anche gli analisti di security con milioni di alert provenienti da ogni tipo di minaccia.

Pensata per affrontare la raffica di minacce complesse e sofisticate che affliggono oggi le organizzazioni, la Risk Adaptive Protection di Forcepoint realizza una valutazione continua del rischio e fornisce automaticamente il giusto livello di protezione, che può essere alzato o abbassato in base alla necessità reale. Questa caratteristica viene abilitata attraverso potenti analisi del comportamento human-centric che comprendono le interazioni con i dati per utenti, macchine e account. Tale contesto intelligente accelera i processi decisionali e di sicurezza specifici per modificare il livello di rischio nelle reti aziendali. Grazie a queste caratteristiche di applicazione automatica, le prime del settore, che si adattano dinamicamente, gli analisti della sicurezza sono ora liberi di concentrarsi su attività ad alto valore ed eliminare l'arretrato di alert che derivano dai tradizionali strumenti di sicurezza.

È importante sottolineare che CISO e CIO possono anche ridurre i tradizionali punti dolenti dovuti all’impatto della security per consentire guadagni in produttività e successo aziendale, riducendo al contempo il tempo necessario per rilevare e mitigare i rischi da giorni o mesi a pochi secondi.

"La sfida con molti strumenti di sicurezza oggi è che sono statici - non si adattano all'account per diversi tipi di utenti e transazioni - e sono anche binari: o permettono completamente o bloccano completamente", afferma Garrett Bekker, responsabile analista della sicurezza presso 451 Research. "Tuttavia, in un mondo di servizi abilitati all'IT ovunque, sia in sede che nel cloud, un approccio basato sul rischio che viene continuamente valutato e applicato in modo adattivo può consentire applicazioni di policy più granulari che possono portare a una protezione più efficace contro ogni violazione”.

L'analisi del comportamento umano garantisce un'efficace protezione dei dati

Disponibile a partire da questo trimestre, Dynamic Data Protection di Forcepoint rappresenta la prima soluzione all’interno della strategia di Risk Adaptive Protection. Supera le offerte legacy di prevenzione dalla perdita dei dati (DLP) per fornire data protection di nuova generazione, che configura e applica in modo adattivo le policy di sicurezza su endpoint o dispositivi aziendali, senza richiedere l'intervento dell'amministratore.

Basato su analisi human-centric del comportamento, Forcepoint Dynamic Data Protection applica un punteggio comportamentale del rischio anonimo e continuamente aggiornato per stabilire una linea di base del comportamento "normale" di ciascun utente su reti aziendali o non gestite. I sistemi intelligenti di Forcepoint, informati dalla valutazione del rischio individuale, applicano quindi una serie di contromisure di sicurezza per affrontare il rischio identificato. Ad esempio, Forcepoint Dynamic Data Protection può consentire e monitorare l'accesso ai dati, consentire l'accesso ma crittografare i download o bloccare completamente l'accesso ai file sensibili a seconda del contesto delle singole interazioni con i dati aziendali e del conseguente punteggio di rischio.

La capacità di un'organizzazione di adattare automaticamente policy più severe quando il rischio è più significativo, può significare la differenza quando si parla di protezione dei dati critici dei clienti, proprietà intellettuale e persino del successo di una missione. Mentre le sofisticate minacce informatiche continuano ad evolvere, la mancanza di un'adeguata protezione dei dati ha portato spesso le aziende a spendere milioni per ripristinare i dati persi e la produttività, nonché la fiducia dei clienti.

"L'escalation dei data breach, le identità rubate e gli abusi della privacy hanno sottolineato la necessità di un nuovo modo di valutare in modo continuativo il comportamento informatico per proteggere utenti e dati", ha dichiarato Matthew Moynahan, CEO di Forcepoint. "La protezione dei dati basata su point solutions è morta. L'approccio convergente è l'unica via da seguire. È giunto il momento di agire sul caso specifico di applicazione anziché sulla sola tecnologia, e questo ha inizio con Forcepoint Dynamic Data Protection intesa come prossima generazione di DLP. "

Forcepoint Dynamic Data Protection è la più recente offerta di prodotti che estenda le capacità del cliente attraverso lo Human Point System dell'azienda. Integrando sensori, analisi e innovazioni applicative, il sistema Human Point consente ai clienti di "iniziare ovunque" con i prodotti Cybersecurity best-in-class di Forcepoint, tra cui DLPUEBA, Cloud Access Security Broker (CASB), Sicurezza WebEmailData Guard e Network Security (NGFW), che si integrano perfettamente in un sistema con gestione unificata delle policy o che si collegano agli ambienti locali o cloud esistenti.

Per sapere di più su RSA 2018

Risorse aggiuntive

 

Forcepoint
Forcepoint è la società di cybersecurity mondiale che pone l’individuo al centro e che trasforma l'impresa digitale adattando continuamente la risposta di sicurezza al rischio dinamico posto da singoli utenti e sistemi. Il sistema Forcepoint Human Point offre una protezione risk-adaptive per garantire costantemente l'uso affidabile di dati e sistemi. Con sede a Austin, in Texas, Forcepoint protegge lo human point di migliaia di clienti privati e governativi in oltre 150 paesi. www.forcepoint.com

Join Forcepoint on Social Media

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/forcepoint
Twitter: https://www.twitter.com/forcepointsec
Facebook: https://www.facebook.com/ForcepointLLC/
Instagram: https://www.instagram.com/forcepoint

 

Media contact

Paola Sipione
psipione@forcepoint.com
02 62032022