This website uses cookies. By continuing to browse this website, you accept our use of cookies and our Cookie Policy. Close

You are here

Comdata

Italy

Products Used:

Web Security
Email Security
DLP Data Loss Prevention

“Le soluzioni di Forcepoint ci consentono di concentrarci sul funzionamento dell’azienda, poichè proteggono i dati critici e sensibili e offrono ai nostri utenti un esperienza di lavoro in grado di valorizzare le competenze e permettere massima flessibilità in quanto a tempi, accessi e mobilità di ognuno."

— Luca Berlinghieri, Head of Infrastructure & Service Management di Comdata

Introduzione

Comdata Group è un innovativo leader globale nella fornitura di servizi di gestione legati all’interazione con il cliente, secondo un esclusivo approccio di Customer Interaction & Process Management.

Dal 1987 la società aiuta la propria clientela nella massimizzazione della customer value, unendo un’impronta internazionale ad una solida esperienza a livello locale, attraverso un team composto da più di 50.000 appassionati dipendenti che lavorano utilizzando 30 lingue in 4 continenti e 22 nazioni.

L’azienda fornisce una gamma completa di servizi di Customer Interaction & Process Management: dall’outsourcing di interazioni e processi con la clientela alla consulenza in ambito customer experience, realizzando il tutto grazie a un efficace mix di persone, processi e tecnologia.

Comdata Group, che ha sede a Milano, realizza un fatturato proforma di circa 1 miliardo di euro e conta oltre 670 clienti, tra i quali figurano alcuni dei più importanti nomi nel settore delle telecomunicazioni, dell’energia, dell’ambito bancario, dell’industria, della vendita al dettaglio e dell’e-commerce.

Quando la protezione è un aiuto per il management

Affrontando una forte espansione all’estero tramite acquisizioni, il tema della protezione dei dati sensibili e critici si è rapidamente imposto come elemento di primaria importanza: “La consapevolezza della rilevanza del problema era già presente da diverso tempo – ricorda Luca Berlinghieri, Head of Infrastructure & Service Management di Comdata -. ed alcuni anni fa abbiamo compiuto la scelta di concentrare la nostra attenzione sul layer più pregiato delle nostre informazioni, ovvero quelle legate ai piani strategici, di natura economica o di sintesi dell’andamento della produzione.

Tipicamente, sono i dati più frequentemente acceduti dalle figure di top e middle management ed è verso di loro che si è rivolto il nostro intento di aumentare il livello di protezione, attraverso strumenti che preservassero la libertà di lavorare in ogni luogo e contesto, sempificando allo stesso tempo la sicurezza e la prevenzione."

Su queste basi, ha preso corpo un processo di graduale rinnovamento degli strumenti di sicurezza soprattutto in direzione della navigazione Web e, in un secondo momento, della posta elettronica. Dall’annuale attività di risk assessment sui dati aziendali, Comdata ha ricavato la consapevolezza di dover superare le preesistenti soluzioni open source, onerose in termini di manutenzione e risorse dedicate, per far spazio a tecnologie in grado di garantire maggiore automazione ed una evoluzione continua.

Forcepoint, un partner e non un semplice fornitore

Fra i criteri definiti a monte della scelta di rinnovamento, un rilievo importante è stato posto da un lato sulla capacità delle soluzioni adottate di saper rispondere tempestivamente alla continua evoluzione delle minacce e, dall’altro, sulla disponibilità della componente cloud, necessaria per garantire protezione anche sul fronte della mobility: “Altrettanto importanti erano il respiro internazionale del fornitore e la presenza di una community utile per il confronto di esperienze – prosegue Berlinghieri -. Forcepoint si è rivelato il partner ideale per l’aderenza pressoché totale alle nostre esigenze. Ci ha impressionato anche l’estrema velocità di installazione e messa in opera”. All’iniziale implementazione di Forcepoint Web Security, è seguita quella di Forcepoint Email Security, mentre in tempi più recenti la gamma di soluzioni adottate si è arricchita con Forcepoint DLP Discover, allo scopo di garantire una protezione più accurata dei dati ovunque essi si trovino, per soddisfare meglio le esigenze dei manager sempre più abituati a lavorare in mobilità o da casa.

La necessità di proteggere il lavoro dei propri manager e di garantire loro un corretto ed adeguato accesso ai dati critici, pone Comdata nella necessità di tenere sempre in considerazione il fattore umano ed in particolare di poter garantire protezione proprio nel delicato momento di accesso alle informazioni. “Lo Human Point System di Forcepoint - prosegue Berlinghieri - è sicuramente l’approccio che maggiormente si sovrappone alla nostra visione ed offre risposta alle nostre necessità, seguendo il management nei propri spostamenti ed offrendo la massima flessibilità operativa."

Risultati e prospettive

L’avvento delle soluzioni Forcepoint ha portato a esiti tangibili: “Nell’attuale fase evolutiva della nostra azienda, por noi è essenziale concentrarci su ciò che dobbiamo proteggere e non su come farlo – puntualizza Berlinghieri -. Ogni mese misuriamo quante minacce vengono intercettate e possiamo dire che la soluzione ne annulla il 99,99%. In sostanza, Forcepoint è diventata una delle chiavi primarie per la protezione dei dati sensibili, mentre noi possiamo occuparci di far funzionare l’azienda."

Le tecnologie adottate oggi coprono le esigenze di sicurezza di circa 1.500 utenti, che appartengono alle funzioni di staff della società. Completata la copertura della protezione sui sistemi in cloud e mobili, è prevedibile che ci possa essere un’evoluzione in direzione dell’analisi predittiva, che seguirà il percorso di trasformazione in corso: “Ci interessa capire come si muovono le informazioni, e quale utilizzo se ne fa, ma anche come aiutare i manager a prevenire il rischio di compromettere dati strategici, non solo con le tecnologie, ma anche con un appropriato lavoro di formazione e sensibilizzazione”, conclude Berlinghieri.